Il movimento di Reply

NetworkReti e infrastrutture

Il system integrator presenta una piattaforma per far transitare sulla rete
ogni genere di servizio su tutti i dispositivi disponibili

Un system integrator con le idee in movimento: l’ultima frontiera di Reply riguarda la mobilità e la multimedialità, un settore che secondo una ricerca commissionata a NetConsulting crescerà del 18% l’anno nei prossimi anni. In mezzo ci sono applicazioni che spaziano dal mobile e-learning alla corporate Tv, video contact center, digitale terrestre per la sanità, pagamenti via telefonini, con l’elettronica all’interno di macchine ed elettrodomestici ad abilitare molti altri servizi. In questo quadro arriva opportuno il rilascio da parte di Reply della piattaforma Gaia Mobile Living Framework. Un framework appunto che abilita l’erogazione di contenuti e servizi su differenti dispositivi mobili (Reply ne ha certificati 450) che sarà rilasciato in modalità open source. “L’idea è quella di promuovere lo sviluppo di una community (sviluppatori, content provider, produttori di device e system integrator) che promuova l’evoluzione della soluzione e delle sue componenti”, ha detto Tatiana Rizzante, Senior Partner di Reply.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore