Il Nasdaq mette a dieta Apple e appesantisce Microsoft

AziendeMarketingMercati e Finanza

Il Nasdaq ribilancia i pesi dei titoli quotati. Dal 2 maggio il restyle attribuirà a Apple e a Microsoft un peso diverso da oggi

Apple è sopravvalutata e Microsoft sottovalutata? Domande che si pongono i broker di tutto il mondo, e il Nasdaq corre ai ripari. I responsabili del mercato Nasdaq Omx hanno visto che Apple è “troppo presente” e così hanno “ribilanciato” il peso degli elementi che compongono il paniere Nasdaq 100. Questo riequilibrio rimescola i valori all’insegna del technology-heavy equity ; ciò non avveniva dal 1998.

La rappresentazione di Apple sarà ridotta dal 20.49% al 12.33% dell’index dal prossimo 2 maggio. Una sforbiciata che ha già fatto perdere terreno al titolo del produttore di iPhone e iPad. La forte crescita del titolo Apple è un campanello di allarme degli operatori perché rendeva l‘indice troppo dipendente dal gossip su Apple. Inoltre il meccanismo che determina i “pesi” dei titoli attribuisce ad Apple un valore quasi doppio di quello che le spetterebbe se fosse basato solo sul livello dei prezzi.

Dopo il reshuffle il risultato finale attribuirà ad Apple un peso superiore al 12% (con una diminuzione dell’8,2%); a. Google il 5,8%, a Intel il 4,2%, a Oracle il 6,7% e a Microsoft un peso dell’8,3%. in crescita rispetto al 4,9% attuale. Il restyle del Nasdaq avrà un impatto sui fondi internazionali, dato che Apple è nota su scala globale.

Il Nasdaq riequilibria i pesi dei titoli quotati
Il Nasdaq riequilibria i pesi dei titoli quotati
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore