Il Nobel della Fisica parla hi-tech: assegnato ai padri delle fotocamere e della banda larga a fibre ottiche

ManagementNomine

Gli studi sulle fibre ottiche hanno portato il Nobel a tre fisici: Kao, Boyle e Smith. Le loro ricerche, già usate nei sensori per fotocamere e videocamere digitali, sono anche alla base dello sviluppo di comunicazioni ad altissima velocità in fibra ottica

C’è molto hi-tech nel Nobel della Fisica assegnato a Stoccolma ai fisici Charles K. Kao, Willard S. Boyle e George E. Smith.

Kao, Boyle e Smith sono infatti considerati i padri dei sensori per fotocamere e videocamere digitali, ma i loro studi sono anche alle fondamenta dello sviluppo di comunicazioni in fibra ottica. I “maestri della Luce“, come li ha definiti il comitato Nobel. Il CCD sfrutta l’effetto fotoelettrico, illustrato da Albert Einstein nel 1905.

Scrive Marco Cattaneo, direttore de Le Scienze : “(…) Si tratta del fenomeno per cui, incidendo su un materiale, la luce strappa elettroni al materiale stesso producendo una corrente elettrica. Grazie al segnale elettrico prodotto è possibile ricostruire la matrice dei pixel che compongono l’immagine proiettata sulla superficie del CCD stesso, e registrarla in file digitali”.

Boyle e Smith sono stati i fisici dei Bell Laboratories, mentre Charles K. Kao è stato uno degli antesignani della ricerca sulle fibre ottiche nella trasmissione dati ad altissima velocità: la banda larga.

Oggi giorno Intel a Idf ha svelato Light Peak , la tecnologia che vuole sostituire gli standard di connessione dati, rendendo la fibra ottica mainstream: fra dieci anni potrà raggiungere i 100 Gbps, per trasferire un film in alta definizione Blu-ray in 30 secondi. Oggi il super-veloce USB 3.0 ha velocità di trasferimento dati da 5 Gbps, dieci volte lo USB 2.0. Sempre Intel ha spiegato i suoi recenti studi nella fotonica del silicio , il futuro che vuole dare una svolta a Internet 3D, alla telemedicina, alla banda larga,al computing multi-core e alle grandi applicazioni che richiedono molta capacità di calcolo.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore