Il noleggio operativo secondo Econocom

FormazioneManagement

Dalla grande impresa alla ricerca di partner attivi nell’ambito della piccola e media impresa, che possano garantire più competenze da abbinare a quella commerciale

Econocom intende avviare nuove collaborazioni con partner del settore Ict per poter offrire una soluzione completa di hardware software e servizi, che sia accompagnata dal noleggio operativo e dall’asset management amministrativo. Infatti, lo ricordiamo, la società opera nell’ambito della fornitura di servizi di noleggio conformi alle normative contabili Ias-17 e nella gestione amministrativa di infrastrutture informatiche e di telecomunicazioni. “Il nostro business attuale – ha spiegato Alessandro Villa, Direttore Generale di Econocom – è per l’80 % rivolto alle grandi aziende. In prospettiva, siamo però interessati a lavorare con partner attivi nell’ambito della piccola e media impresa, che abbiano competenze tali da poter soddisfare la crescente necessità dell’utente finale di soluzioni che non siano di sola vendita”. Econocom intende instaurare un rapporto di partnership all’interno del quale l’operatore sia interamente responsabile della fornitura di hardware, software e servizi. In tale partnership, Econocom si farebbe carico esclusivamente della gestione del noleggio operativo e dell’asset management. Vogliamo rivolgerci a quei Var o System Integrator – ha precisato Villa – che, se affiancati da un’azienda capace di sfruttare la loro vendita specialistica, potrebbero offrire soluzioni complete corredate da una serie di servizi che generalmente non sarebbero in grado di offrire da soli. Questo permetterebbe al partner di focalizzarsi maggiormente sul proprio core business. Ma non solo. Il fatto di ricevere una fee mensile gli offrirebbe l’opportunità di rimanere in costante contatto con il cliente e di fidelizzarlo”. Il valore che offrono le società di noleggio sta nel fatto che spesso gestiscono la relazione con il fornitore anche dal punto di vista amministrativo. “In quest’ottica – ha concluso Villa – risparmiano un consistente lavoro all’utente finale, sgravandolo della necessità di dedicarsi alla gestione amministrativa del suo parco macchine. Offriamo però anche strumenti di monitor applicativo, che possono per esempio essere usati per tenere sotto controllo i costi del parco macchine stesso”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore