Il nuovo Autocad è più creativo

AccessoriWorkspace

Autodesk continua a supportare anche chi progetta in modo tradizionale

In un mercato come quello del Cad, caratterizzato da una forte spinta all’innovazione, sembra un controsenso continuare a parlare di disegno bidimensionale. Autodesk, comunque, continua a supportare anche chi progetta in modo tradizionale e da questa primavera il programma di disegno più famoso al mondo sarà rinnovato nel segno della tradizione, con le versioni Autocad 2007, capace anche di potenti funzionalità 3D, e Autocad Lt 2007. Tra le novità del programma, un rinnovato ambiente di progettazione concettuale, che rende più facile modellare solidi e superfici, la possibilità di pubblicare direttamente in Pdf e un rendering migliorato per le presentazioni fotorealistiche, che sfrutta il motore di ray-tracing Mental Ray, lo stesso utilizzato da Autodesk 3ds Max. Molto è stato fatto anche per dare più impatto visivo alla documentazione di progetto, con l’aggiunta di effetti particolari sulle ombre e gli spigoli, sviluppati per far risaltare l’idea nelle diverse fasi di sviluppo. Anche il fratello minore, Autocad Lt, orientato al disegno bidimensionale, si avvale di significativi aggiornamenti. E’ supportato in modo nativo il formato Dwg, è previsto l’output in pdf e i nuovi strumenti Express rendono molto più efficiente la gestione dei layer. Quanto alle politiche di vendita, il nuovo programma di subscription garantisce il costante aggiornamento delle applicazioni e permette di ottenere esclusive Extension, ovvero nuove funzionalità da aggiungere alle caratteristiche base del software. www.autodesk.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore