Il nuovo eMule è invisibile

Management

Il celebre programma P2P diventa anti-filtro

Una nuova versione di eMule è disponibile per il download e promette di superare gli eventuali limiti imposti dai provider. Il più amato programma di scambio di contenuti tra utenti della Rete è in grado così di aggirare i sistemi di filtraggio come quelli imposti nel passato da provider come Libero. Questi limitavano le prestazioni o bloccavano del tutto il servizio peer2peer. La nuova opzione presente ora in eMule, se attivata, dovrebbe risolvere il problema. In pratica con questo nuovo comando vengono mascherati i pacchetti dei dati in viaggio in modo che non sia più possibile per il provider riconoscerne la tipologia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore