Il nuovo hardware sarà supportato solo da Windows 10

Sistemi OperativiWorkspace
Windows 10 supera i 300 milioni di utenti attivi
1 1 Non ci sono commenti

Microsoft afferma che il nuovo hardware, come i processori di ultima generazione, sarà supportato solo dall’ultima versione di Windows 10

Per smuovere le acque delle quote di mercato OS con maggiore celerità, Microsoft avverte che nuovi processori saranno supportati soltanto da Windows 10.

Il nuovo hardware sarà supportato solo da Windows 10
Il nuovo hardware sarà supportato solo da Windows 10

Il nuovo hardware sarà supportato solo dall’ultima versione della piattaforma. Lo riporta Microsoft in un post sul blog spiegando la policy di supporto ai processori.

Dall 17 luglio 2017, Windows 7 e 8.1 riceveranno aggiornamenti correttivi solo se venissero compromesse affidabilità e compatibilità degli OS sulle CPU Skylake i processori Intel Core di sesta generazione. Dal 14 gennaio 2020 per Windows 7 o dal 10 gennaio 2023 per Windows 8.1, Microsoft cesserà di rilasciare update. Windows 7 è entrato in fase di Extended support un anno fa: riceve gli aggiornamenti di sicurezza, ma non ha diritto al supporto alle nuove funzionalità. Lo ricorda Terry Myerson, vice presidente esecutivo del gruppo Windows and Devices, in un post sul blog Windows Experience.

La nuova piattaforma detiene il 9.96% di market share: Windows 10 è installato su 200 milioni di notebook e Pc. Ma le previsioni del mercato Pc non sono confortanti: nel quarto trimestre dell’anno, il mercato PC ha registrato un calo dell’8,3% (secondo Gartner) o del 10,6% (secondo Idc). Il settore dovrebbe mettere a segno una ripresa solo nell’ultima parte del 2016.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore