Il nuovo smart phone da Motorola funziona con Linux

MobilityNetworkWlan

Motorola ha presentato il nuovo A760 al CeBit, dichiarando che si tratta del primo dispositivo al mondo che riunisce il sistema operativo open source e software Java.

Oltre a Linux, il nuovo A760 si presenta con macchina fotografica, agenda, un programma di posta elettronica, riproduttore di MP3, schermo a colori. Sarà disponibile in Asia per la fine del 2003. Lannuncio del telefono cellulare Linux è in qualche modo sorprendente, per il fatto che Motorola fa parte del consorzio Symbian, che produce software per gli smart phone. Un portavoce di Motorola ha dichiarato che i rapporti della compagnia con Symbiam e il suo software per cellulari sono rimasti inalterati. Ha aggiunto che Linux rappresenta per Motorola unaltra chance per essere padrone del proprio destino nello sviluppo degli smart phone e che la compagnia intende sfruttare lenorme potenziale latente della comunità di sviluppo di Linux. Il portavoce della compagnia ha anche detto che il fatto che Symbian sia un consorzio spesso è un freno al progredire dello sviluppo. Non esiste il sistema operativo perfetto, bisogna provare ad avere a che fare con tutti. Come altri smart phone, il nuovo A760 è provvisto di software per gestire i più comuni programmi di posta elettronica, agende e programmi di comunicazione. La versione standard includerà anche un programma di instant messaging. Ai diversi programmi si accede attraverso un joystick incorporato o usando una penna sul touchscreen. È corredato di macchina fotografica, può visualizzare brevi filmati, riprodurre brani musicali, fungere da altoparlante e connettersi ad altri dispositivi attraverso Bluetooth, infrarossi o USB. Come con tutti i telefoni di questo tipo si può giocare a videogiochi e ricevere e inviare messaggi multimediali. LA760 utilizza Java e può sfruttare una serie di programmi aggiuntivi, come giochi, che diversi operatori stanno cominciando a proporre ai consumatori. Luscita è inizialmente prevista sul mercato asiatico, ma sarà disponibile anche in Europa poco dopo. Il portavoce di Motorola ha spiegato che è lAsia il luogo migliore per il lancio iniziale, dato che il mercato degli smart phone è molto più sviluppato che altrove.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore