Il Pacchetto Telecom al voto

Autorità e normativeNormativa

In ballo sono la neutralità della rete e il tema delle disconnessioni ai pirati della cosiddetta “Dottrina Sarkozy”. La Ue ha in mano le sorti di Internet per i cittadini europei

Finora l’Unione europea ha detto sì al Pacchetto Telecom, ma respinto al mittente la Dottrina Sarkozy, che vuole staccare la spina ai pirati.

Il temuto giro di vite contro il P2p e la cyber-gogna dei pirati, individuati e avvertiti del reato con 3 avvertimenti, sono stati finora esorcizzati, mentre è vivace il dibattito sulla neutralità della Rete.

Oggi la sessione plenaria dell’Europarlamento dovrà votare il Pacchetto Telecom, giunto alle votazioni finali.

Finora la trasformazione degli Isp in cyber-cop a tutela del diritto d’autore è stata affossata: in mancanza di norme applicabili del diritto comunitario, “spetta alle autorità competenti degli Stati membri, non ai fornitori di reti o servizi di comunicazioni elettroniche, decidere (…) se il contenuto, le applicazioni e i servizi siano legali o dannosi o non lo siano”.

Leggi: Ue adotta il Pacchetto Telecom, ma non la Dottrina Sarkozy

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore