Il permesso di soggiorno a portata di clic e telefonino

Marketing

Gli stranieri immigrati possono consultare online e via cellulare lo stato della pratica, senza dover affrontare lunghe code agli Uffici immigrazione delle questure

La digitalizzazione avanza nella pubblica amministrazione: il permesso di soggiorno diventa a portata di clic. Gli stranieri immigrati possono finalmente consultare online lo stato della pratica, senza dover affrontare lunghe code agli sportelli.

Parte da oggi un nuovo servizio che fornisce informazioni a chi è in attesa del permesso di soggiorno. Per i cittadini stranieri la Polizia di Stato azzera le code agli sportelli degli Uffici immigrazione delle questure, per sapere se il permesso richiesto è pronto. La risposta è anche raggiungibile attraverso i telefonini al sito www.poliziadistato.mobi . Anche in inglese e in francese .

E’ passato il tempo da quando il click day con 9.600 connessioni al minuto nel 2007 vrebbe potuto mettere in crisi il sistema: il Viminale non andò in tilt, anche se il boom di domande sul Web, dieci volte superiori all’offerta, provocò rallentamenti. Le domande di assunzione di lavoratori extracomunitari inciamparono nel divario digitale, tra chi aveva la banda larga e chi no.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore