Il phishing mina la crescita dell’e-commerce

Aziende

Norman Italia illustra i poco felici dati rilevati da Gartner

Secondo una recente indagine di Gartner, i crescenti timori che gli utenti manifestano nei confronti di fenomeni come i virus, gli spyware e il phishing, rischiano di avere pesanti effetti sull’economia generata dalle attività online. I dati, ripresi e divulgati da Norman Italia, mettono in luce come almeno il 3% del tasso di crescita del commercio elettronico è in pericolo proprio a causa dei software maligni, che tra il 2004 e il 2005 il le azioni di phishing sono cresciute di quasi il 30%, che lo scorso anno sono stati quasi due milioni gli americani che hanno subito danni a causa di questo tipo di azioni. Tutto ciò nei soli Stati Uniti si traduce in una perdita significativa considerando che il giro d’affari per il 2005 è pari a circa 70 miliardi di euro, mentre quello per il 2006 è previsto toccare quota 82 miliardi di euro.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore