Il phishing potrebbe approfittare della liberalizzazione di Icann

CyberwarSicurezza

Icann ha aperto ai domini non latini negli Url: ma Systems Audit and Control Association (ISACA) teme che a giovare della novità sarà il cyber-crime

Truffatori, esperti di Phishing e malware writer potrebbero godere della recente apertura di Icann ai domini non latin i negli Url. A lanciare l’allarme di un’ondata di Phishing connessa con la liberalizzazione dei domani, è il Systems Audit and Control Association (ISACA). Isaca teme che a giovare della novità sarà il cyber-crime.

Le similitudini nei caratteri in diverse lingue potrebbe aiutare le truffe online. Vale dunque il vecchio saggio consiglio di non effettuare clic avventati, ma di andare sugli indirizzi Ip digitandoli a mano sul browser.

Icann sta per varare nuove regole che spaziano dai caratteri non-Latini all’introduzione di nuovi domini top-level.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore