Il portale della Pubblica amministrazione

Marketing

Al debutto nel giorno della festa della Repubblica. Progetto e gestione di Finsiel

Ieri stata festeggiata in tutta Italia la Repubblica. Sempre ieri – e la scelta non stata casuale – ha debuttato il portale Internet della Pubblica amministrazione, presentato alla fine della scorsa settimana dal ministro dellInnovazione, Lucio Stanca, in una conferenza stampa a Palazzo Chigi. Lindirizzo www.italia.gov.it la porta daccesso dei circa 3mila siti che lo Stato ha messo a disposizione dei cittadini, anche a livello di enti locali. Per chi non sufficientemente pratico di pc e di navigazione in rete, c un call center, che risponde al numero 800 130 130. In questa maniera ci si mette in contatto con impiegati della Pubblica amministrazione, esperti di sistemi informatici, che ci aiutano a fare la ricerca che ci interessa oppure la svolgono per conto nostro. La semplicit duso del portale della Pa garantita da menu progressivi, tutti guidati, e dalla collaborazione tecnica da parte di diversi fornitori di contenuti. Facciamo qualche esempio. C un servizio che si chiama Amministrazione dalla a alla zeta e serve a capire e ad attuare le modalit di svolgimento di una determinata pratica burocratica. Se si va su Eventi della vita, si trovano 16 possibilit (da Avere un figlio ad Andare allestero). Cliccando sulevento che ci interessa, si accede on-line alle informazioni richieste. C poi Senza fila (garantiamo che non il titolo di una nuova canzone per lestate e neanche uno scherzo, ma un programma allinsegna del nomen omen, come dicevano i latini), uno scaffale virtuale da cui scaricare i moduli da compilare per le pratiche pi richieste. Il portale stato realizzato da Finsiel ed gestito sempre dalla societ del Gruppo Telecom Italia, che ha un contratto duso biennale per un costo di circa nove milioni di euro. Nel corso dellincontro con la stampa, il ministro della Funzione pubblica, Franco Frattini, ha avanzato lipotesi che il portale possa essere alimentato dallimmissione continua nel web delle nuove pratiche perfezionate su tutto il territorio nazionale dai vari organi amministrativi e governativi locali.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore