Il primo ente italiano che rappresenta e tutela gli interessi degli editori di testate giornalistiche on line a carattere locale

NetworkProvider e servizi Internet

È nata l’Associazione Nazionale Stampa Online, ne dà notizia una nota
sul sito ufficiale, www.anso.it.

Il 15 dicembre 2003, si è costituita formalmente l’Associazione Nazionale della Stampa Online. L’atto notarile è stato firmato nel tardo pomeriggio ad Ancona, alla presenza dei soci fondatori. Contestualmente alla firma dell’atto costitutivo, si è svolta la prima assemblea ordinaria dell’Associazione, durante la quale sono state nominate le principali cariche del Consiglio Direttivo: il presidente è Luca Lorenzetti. La sede legale e la segreteria dell’Associazione sono ad Ancona, in via Albertini 9.L’Associazione, che non persegue fini di lucro, si pone come obiettivi la valorizzazione dei prodotti editoriali degli associati; la ricerca di informazioni utili per l’ottenimento di finanziamenti per l’editoria online; la promozione di nuove opportunità di business a favore delle testate telematiche coinvolte. E’ necessario infatti capire verso quali modelli di business e di consumo si sta muovendo l’editoria on line, perché c’è ancora una grande incertezza che domina il settore. «L’associazione nasce in un momento particolarmente delicato per l’editoria on line» afferma il presidente Luca Lorenzetti, «basti pensare all’episodio sconcertante di domenica scorsa, quando il sito web de ilNuovo.it, il primo quotidiano online indipendente italiano, è stato brutalmente oscurato. Auguriamo ai colleghi giornalisti e allo staff tecnico della testata di poter riprendere il prima possibile il loro prezioso lavoro di informazione. L’associazione nasce anche per far sì che eventi come questo non si ripetano ancora.» (oscurato, secondo quanto riportato su alcuni siti di informazione, a causa del mancato pagamento di sei mesi di fatture a Fastweb, il provider che forniva il servizio di Hosting e la connettività al sito Web). Sul territorio nazionale, com’è emerso dal primo rapporto sui quotidiani telematici locali in Italia ( http://www.gomarche.it/rapportoqol2003.pdf ), sono operative circa 60 testate che operano esclusivamente online, ma che non essendo state finora collegate e coordinate tra loro, non sono mai riuscite a fare «massa critica» e ad ottenere un maggiore potere contrattuale, anche a livello pubblicitario. L’associazione riserva molte opportunità e altrettanti privilegi agli associati: innanzitutto, ogni socio ha la possibilità di utilizzare a titolo gratuito, per tutta la durata della propria adesione all’associazione, un software di gestione editoriale, creato appositamente dalla società Fastmedia per lo sviluppo di portali d’informazione. Inoltre, ogni associato ha la possibilità di usufruire di tutte le convenzioni stipulate dall’associazione con consulenti e fornitori del settore, e di partecipare agli incontri formativi che verranno periodicamente organizzati.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore