Il primo Festival dell’innovazione a Roma fa il bilancio

Aziende

C’era una volta il Pc e il nostro futuro sarà in Rete: il nostro immaginario
ormai è virtuale e Hi! Tech

Hi! Tech, il primo Festival dell’innovazione a Roma, si è concluso e il bilancio è positivo. Il festival della tecnologia si è svolto all’Ara Pacis e in piazza Augusto, con un programma eclettico che ha spaziato tra arte, musica, cinema, storia e mondo virtuale. Ad aprire il festival è stata la mostra “C’era una volta il PC, un quarto di secolo di personal compute r”, quindi l’Hi Tech ha dato bella mostra di sè con Second Life, con un video in 3D del poeta Edoardo Sanguineti in olgramma e altre mirabiliia. Dale Kutnick, vice president Gartner, ha ricordato il ruolo delle imprese: “La sfida è la collaborazione. Cooperazione e trasparenza sono i nuovi messaggi chiave. La sfida è di tipo culturale“. La rassegna cinematografica “Fuori dall’orbita” curata da Enrico Ghezzi è stata dedicata ai pionieri dell’innovazione, con film come Metropolis, Odissea nello Spazio, Solaris.

Richard Stallman ha parlato di free software e copyright. Derrick De Kerckhove, direttore del McLuhan Programme, ha concluso: “Il nostro futuro sarà nella rete“.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore