Il primo Macworld senza Steve Jobs

AccessoriLaptopManagementMobilityWorkspace

L’ultimo MacWorld Expo della storia Apple, e il primo senza Steve Jobs, è stato un evento senza sorprese né magia. Le uniche novità sono il MacBook Pro da 17 pollici e l’addio al Drm su tutto iTunes. Sono stati aggiornati iWork e iLife con un occhio a Facebook e Flickr. Con iPhone si potrà comprare musica anche via 3G e non solo tramite WiFi. Infine Apple dà un assaggio del suo ufficio sul Web: iWork ’09 va online con la beta pubblica di iWork.com

Con l’ultimo MacWorld Expo, il primo senza Steve Jobs, finisce un’era: Apple chiude le porte alle fiere e dà i numeri della svolta: Philip Schiller, che ha tenuto il keynote all’ultimo MacWorld (invece del solito Stevenote), ha detto che 3,4 milioni di utenti visitano gli Apple store ogni settimana:finita l’era delle fiere, Apple si può toccare con mano ogni giorno in un Apple store. Nel 2008 sono stati venduti 9,7 milioni di Mac.

Ma l’ultimo MacWorld ha deluso: non ha presentato nessuna grossa novità hardware (né iPhone Nano né netbook o MacMini), ma solo un MacBook Pro da 17 pollici. E tanti aggiornamenti:iPhoto, iMovie e GarageBand si rinfrescano con occhio al Web 2.0. La novità più importante, in realtà era stata pre-annunciata da mesi: l’addio al Drm su iTunes.

iLife ’09 presenta importanti aggiornamenti dei software iPhoto, iMovie e GarageBand e include iDVD e una versione aggiornata di iWeb.

iPhoto ’09 sviluppa ulteriormente le capacità di organizzazione automatica delle foto in Eventi aggiungendo Faces e Places, due nuovi modi per organizzare e gestire le immagin i. iMovie ’09 amplia la funzionalità di creazione ultra-veloce di filmati introdotta in iMovie ’08 aggiungendo la complessità desiderata dagli utenti tramite nuove funzionalità potenti e allo stesso tempo facili da utilizzare come l’innovativo Precision Editor, la stabilizzazione video, il drag-and-drop avanzato e le mappe animate.

GarageBand ’09 aiuta gli utenti a imparare a suonare piano e chitarra, con 18 lezioni di base e ulteriori lezioni opzionali di grandi artisti del calibro di Sara Bareilles, John Fogerty, Norah Jones e Sting.

iLife ’09 sarà disponibile questo mese presso l’Apple Store e i rivenditori autorizzati Apple a un prezzo di vendita consigliato di 79,00 euro.

Il

nuovo “MacBook Pro” da 17 pollici, è dotato di 8 GB di memoria e una nuova batteria che dovrebbe non esplodere e garantire 8 ore di autonomia wireless. Shiller ha presentato il nuovo Mac come uno dei computer più ecologici in circolazione, per scelta dei materiali, tecnologie produttive e consumi energetici. Costerà circa 2500 euro e sarà disponibile da fine gennaio.

Infine iTunes: (che, per inciso ha 75 milioni di utenti registrati che hanno comprato 6 miliardi di canzoni con carta di credito) dà l’addio gradualmente la protezione anticopia DRM e taglia i prezzi per parecchie canzoni. I prezzi del nuovo iTunes tutto senza Drm (con 8 milioni di brani “liberi”, disponibili subito, e 10 milioni entro aprile) saranno più flessibili: con prezzi da 69, o 99 centesimi e 1,29 dollari.

Infine giusto un accenno all’iPhone, che potrà collegarsi all’App Store, non solo in modalità wi-fi, ma anche 3G.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore