Il primo supercomputer al mondo è ancora cinese

PCWorkspace
Il primo supercomputer al mondo è ancora cinese
1 11 Non ci sono commenti

Il supercomputer Sunway TaihuLight batte la concorrenza, classificandosi in cima alla classifica Top500

La Cina batte di nuovo la concorrenza, piazzando Sunway TaihuLight (costruito in Cina) al primo posto di TOP500, la classifica dei 500 computer più potenti del mondo. Il primo supercomputer al mondo è cinese, grazie ai suoi 93 Petaflops, 1.3 petabyte di Ram e 10.56 milioni di core.

Il primo supercomputer al mondo è ancora cinese
Il primo supercomputer al mondo è ancora cinese

Il computer K, prodotto dalla giapponese Fujitsu, che è stato in testa alla classifica fino al 2011 e, nel 2014, è riuscito a simulare l’1% dell’attività cerebrale umana, si è piazzato al quinto posto.

Ecco la classifica: Sunway (cinese), Thiane-2 (cinese), Titan (americano), Sequoia (di IBM), Fujitsu K.

La 42.ma edizione della classifica Top500 dei supercalcolatori del mondo consacrò di nuovo il superelaboratore cinese Tianhe-2. Il calcolatore Titan è realizzato da Cray.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore