Il primo virus per Windows e Linux

Sicurezza

I file eseguibili non si possono ancora scambiare tra le due piattaforme, ma intanto arriva un virus in grado di infettarle entrambe

Gli esperti antivirus lanciano lallarme per un nuovo virus che potrà interessare sia le piattaforme Windows che quelle Linux. Anche se non sono ancora stati rilevati danni, il codice potrebbe essere utilizzato in futuro per altri virus ben più gravi. Lavvertimento arriva sul W32.Linux, scovato da Central Command. Steven Sundermeier, product manager della società, mette in evidenza la sua caratteristica di essere il primo virus conosciuto capace di infettare sia macchine Windows che Linux mentre non si possono scambiare file eseguibili tra questi due sistemi operativi, questo nuovo virus rappresenta una novità tecnologica che potrebbe essere utilizzata per dei codici ben più distruttivi in futuro. Il W32.Linux si può replicare in tutte le macchine Windows e Linux interessando i file .pe (eseguibili Windows) e .elf (eseguibili Linux), ma al momento i danni sarebbero molto limitati. In pratica il virus si limiterebbe a cercare nella cartella dove viene lanciato, mandando in esecuzione ogni eseguibile salvato in quella posizione. Sundermeier osserva che il codice potrebbe essere stato scritto come studio per applicazioni future visto che non va a toccare i file di sistema con tutta probabilità è stato scritto nella Repubblica Ceca e al momento non ha dimostrato alcun comportamento che comporti gravi danni conclude Sundermeier.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore