Il punto su Windows Vista

Sistemi OperativiWorkspace

Si è appena conclusa la Rc2 pubblica del prossimo sistema operativo e Microsoft sta per avviare il testing della build finale candidata a RTM: il debutto ufficiale sarà a gennaio

Ormai Windows Vista è in dirittura finale. La seconda Release candidate ( Rc2 )del nuovo sistema operativo di Microsoft ha appena chiuso i battenti del download a chi non appartiene ai gruppi tester ufficiali (via Customer Preview Program). L’erede di Windows Xp è giunto alla build 5744 che rappresenta l’ultima versione test ad essere rilasciata alla masse. La roadmap ora prevede le seguenti tappe prima del debutto ufficiale: testing della build finale candidata a RTM entro una settimana circa; completamento dello sviluppo del codice tra il 25 ottobre all’8 novembre; a novembre è previsto il rilascio del sistema in RTM

ai clienti business con licenze a volume; a gennaio (la data non è ancora stata fissata sul calendario) il lancio globale di Windows Vista in versione retail. Microsoft ha fatto sapere che ogni giorno di ritardo nel rilascio della Rtm (Release to Manifacturing) significherà probabilmente una lingua supportata in meno al lancio ufficiale. Windows Vista infine arriverà a scaffale in sei versioni: la versione Starter, Home Basic, Home Premium, Business, Enterprise e Ultimate. Tutte (esclusa Starter) integrano il supporto ai 64 bit. Windows Vista Business si adatta alle esigenze di imprese di ogni dimensione, offrendo funzionalità specifiche per rispondere alle esigenze operative, alla semplicità di gestione delle infrastrutture, ai problemi legati alla sicurezza. La versione Enterprise comprende tutte le caratteristiche della Business alle quale aggiunge un più raffinato sistema di gestione della sicurezza basato sulla crittografia hardware. Le tre versioni per l’utenza consumer sono progettate per l’utente che usa il personal computer per accedere al Web, per comunicare con la posta elettronica e per utilizzare le applicazioni di base. La versione Home premium è invece completa di funzionalità per la gestione dei file digitali multimediali ed è dotata della nuova interfaccia grafica Aero (che equipaggia anche le versioni professionali). La versione di punta è però Windows Vista Ultimate che integra le funzionalità professionali, quelli per la gestione dell’intrattenimento multimediale, quelle per la mobilità. Infine Windows Vista Starter è la declinazione del nuovo sistema operativo progettata per essere installata in computer a basso costo. Microsoft ha inoltre rivelato le tecnologie antipirateria (Microsoft Software Protection Platform o MSPP) che saranno integrate in Windows Vista, e che sostituiranno l’attuale Windows Genuine Advantage. Dopo circa cinque anni di sviluppo e aver perso qualche pezzo per strada (il file system Win Fs), nei tempi preannunciati, si avvicina il gran giorno di Vista. Si tratta per Microsoft anche di una sfida importante dal punto di vista del business: Windows infatti equipaggia attualmente oltre il 90% dei Pc di tutto il mond o e le vendite del sistema operativo occupano quasi il 30% del totale del fatturato della società fondata da Bill Gates (per un valore di circa 44 miliardi di dollari). Poiché Vista salterà il rilascio Oem (ai produttori hardware) in tempo per lo shopping natalizio, mancherà l’effetto traino al mercato Pc. Microsoft però dovrebbe riservare qualche sorpresa (ancora non confermata): un buono sconto o addirittura omaggio per passare a Windows Vista, a chi acquisterà un Pc per Natale.

Nei giorni di Smau, Fabrizio Albergati – responsabile Windows Business Group di Microsoft – ha presentato al pubblico in anteprima Vista. Ma perché così in ritardo rispetto alle aspettative? Ma sarà poi davvero così vantaggioso? In cinque minuti – cinque di numero – Albergati prova a spiegarci il perché e a darci cinque buoni motivi per lasciare il vecchio (XP) per il nuovo. Pur sapendo che la transizione non sarà così veloce…. Video: Perché passare da XP a Vista

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore