Il re dello spam paga 711 milioni di dollari a Facebook

Autorità e normativeNormativa

Il tribunale della California ha stabilito che Sanford Wallace, già re dello spam, apra i cordoni della borsa, per risarcire il sito di social network Facebook

La corte distrettuale Usa del distretto nord della California ha stabilito che Sanford Wallace, già re dello spam, sborsi 711 milioni di dollari a Facebook , per risarcire il sito di social network bersagliato dalla posta spazzatura. Wallace ha inviato 30 milioni di junk e-mail negli anni ’90.

Wallace era accusato di aver violato Can-Spam Act. Facebook si augura che il nuovo maxi-risarcimento sia deterrente contro lo spamming.

A maggio 2008 Wallace è stato condannato a risarcire anche MySpace.com per una cifra pari a 234 milioni di dollari. Invece nel novembre 2008 Facebook ha vinto un’altra causa contro uno spammer: otterà 873 milioni di dollari di risarcimento, grazie al Can-Spam Act del 2003. Si tratta di uno dei più grandi risarcimenti anti-spam, dopo i 234 milioni di dollari ottenuti da MySpace di maggio, e dopo le multe da 177.500 e 1,1 milioni di dollari comminate nel 2007 a Jeffrey Kilbride e James Schaffer, per spam porno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore