Il regista di Avatar chiede alla Tv più coraggio nel 3D

AccessoriMarketingWorkspace

Secondo il regista di Avatar è l’ora di scansare le preoccupazioni sui costi più alti dei film e prendere per mano la tecnologia 3D, Avatar ha guadagnato oltre 2 miliardi di dollari

Il regista James Cameron, il cui successo del film “Avatar” ha messo in moto la mania del 3D (che ora dilaga da PlayBoy al calcio fino alle mappe e a Marte in 3D), ora chiede alla Tv di essere più coraggiosa nell’adottare la nuova tecnologia.

Secondo il regista di Avatar è l’ora di scansare le preoccupazioni sui costi più alti dei film e prendere per mano questa tecnologia, che sta diffondendosi a macchia d’olio nel mondo consumer (anche Nintendo 3DS arriverà nel 2011) e trainando le vendite delle Tv 3D.

“(Le grandi società dell’entertainment) non possono aver paura di girare in 3D perché decine di migliaia di persone in tutto il mondo stanno girando tutti i giorni in 3D“, ha affermato Cameron ad un forum sulla tecnologia a Seoul. “Stiamo per avere tv 3D tutto attorno a noi … e stiamo per aver bisogno di migliaia di ore di sport, commedie e musica e intrattenimento“, ha concluso il regista.

Avatar, con un budget di 300 milioni di dollari, ha guadagnato oltre 2 miliardi di dollari. Ora tocca alla Tv cambiare passo nel 3D.

Secondo DisplaySearch, il business delle Tv a tre dimensioni crescerà dai 902 milioni di dollari del 2008 ai 22 miliardi previsti per il 2018, quando le unità vendute su scala mondiale potrebbero raggiungere i 64 milioni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore