Arrivano Moto Z2 Play e i Moto Mods, il brand Motorola di nuovo strategico

MobilitySmartphone

Disponibile da metà luglio in Italia il nuovo Moto Z2 Play, smartphone di fascia medio alta proposto con il brand Motorola che Lenovo si decide a valorizzare nuovamente. Arrivano anche i nuovi moduli Moto Mods

“Hello Moto” ritorna, insieme con il marchio Motorola, troppo frettolosamente, quasi “nascosto” dai cinesi di Lenovo. Di sicuro a più di due anni dall’acquisizione (era l’autunno del 2014 quando Lenovo comprò Motorola da Google) possiamo dire che il management dell’azienda non ha brillato nel valorizzare il brand acquistato, un brand che comunque ha continuato a mantenere un alto valore simbolico e che ritorna definitivamente sugli smartphone e sull’ultima proposta Moto Z2 Play, definitivamente targato con il logo delle ali di pipistrello così come gli smartphone Moto C e Moto C Plus di fascia entry e i Moto E4 e Moto E4 Plus nella fascia appena superiore. 

Con il Razr, ancora prima con lo Startac, nell’era in cui ancora non si parlava di smartphone, Motorola ha vissuto un passato onusto di gloria, che sarà difficilissimo rinfrescare.

Daniele De Grandis - Lenovo
Daniele De Grandis – General Manager Lenovo Mobile Business Group per Italia e Israele

Ci vuole provare però Daniele De Grandis, General Manager Lenovo Mobile Business Group per Italia e Israele, che di imprese impossibili ne sa qualcosa: “Motorola oggi si fa forte di un brand non tramontato, ma è anche completamente rinnovato, dal bianco e nero ai colori. Abbiamo messo a valore l’expertise di aziende completamente diverse, dovremo farlo ancora di più ma intanto anno su anno siamo cresciuti del 100 percento nel sell out in Western Europe e in Paesi come India e Brasile siamo il secondo brand”. I Moto Z 1Gen intanto hanno venduto 3 milioni di pezzi, tanti ma non abbastanza per far uscire Motorola dalla voce “Altri”, quando si parla dei venditori top nelle analisi Gartner, IDC, Gfk. 

Moto Z2 Play
Moto Z2 Play

La strategia è abbastanza chiara, il segmento smartphone che cresce di più è quello dei device con un prezzo tra i 400 e i 500 euro, che valeva 1,6 percento di market share nel maggio 2016 e vale oggi il 7,8 percento. E qui si colloca anche Moto Z2 Play che da metà luglio si troverà in open market come con gli operatori al prezzo di 499 euro.

L’altro tassello su cui Lenovo/Motorola lavora sono proprio i Moto Mods. Quelli già in commercio potranno essere utilizzati suoi nuovi smartphone come su quelli della generazione precedente, così come quelli nuovi saranno compatibili con i nuovi smartphone come con i vecchi. I Moto Mods nuovi sono le casse JBL SoundBoost 2, Moto TurboPower PackMoto Style Shell con Wireless Charging e soprattutto Moto GamePad.

Moto Mods GamePad
Moto Mods GamePad

I nomi ne svelano anche la funzionalità. Quindi:altoparlanti (da gestire anche con un’app dedicata e idrorepellenti), una riserva di energia a ricarica veloce (50 percento in appena 20 minuti di ricarica), il modulo per la ricarica senza fili e una vera e propria consolle per giocare con Due control stick, un D-pad e quattro pulsanti per una reale esperienza gaming ovunque ti trovi e ovviamente batteria supplementare. Arriveranno altri Moto Mods nel corso dell’anno ed è chiaro come essi possano costituire proprio lo “strato di crema” e di margine oltre la vendita del semplice smartphone. E’ una scommessa importante e non è detto che funzioni.

 Motorola Moto Z² Play

Il nuovo Moto Z Play è tutto di metallo, il guscio unibody contiene un display da 5,5 pollici di diagonale, Super Amoled Full HD, e vi trova spazio anche una batteria importante da 3000 mAh con ricarica TurboPower che permette allo smartphone di funzionare fino a 8 ore con appena 15 minutidi ricarica.

Moto Z2 Play
Moto Z2 Play

Possiamo rimanere stupiti perché lo spessore è di appena 5,9 mm, mentre il peso consono considerati anche i materiali è di 145 grammi.

Ottima notizia: Moto Z2 Play come interfaccia offre USB Type C e sensore di impronte digitali per l’autenticazione, con un tasto che permetterà anche il blocco del dispositivo, e la possibilità di passare con un gesto swipe alla pagina precedente o alla successiva.

Con Android 7.1.1, minimamente personalizzato, Motorola vorrà offrire aggiornamenti più tempestivi alle nuove release di Android su questo smartphone che funziona con il medesimo processore che abbiamo annunciato è in azione sul modello top di Wiko, il WIM, e cioè Snapdragon 626 di Qualcomm (octa-core) con Gpu Adreno 506. In Italia lo smartphone Moto Z² Play arriva con il cassettino solo per una nanoSIM, 64 Gbyte di memoria, espandibilità fino a 2 TB tramite microSD card. Sistema operativo e app gireranno sfruttando 4 Gbyte di RAM.

 Il comparto fotografico di  Moto Z² Play non presenta evidenze eclatanti, niente doppia fotocamera, quella posteriore presente sfrutta un sensore da 12 MP dual focus (con autofocus laser e a rilevamento di fase), l’obiettivo però ha un’ottima apertura f1.7. La fotocamera anteriore invece ha un sensore da 5 MP, lenti f2.2, con opzione grandangolare per favorire i selfie.

Moto Mod JBL Soundboost
Moto Mod JBL Soundboost

Lo smartphone, disponibile in Italia in due versioni (Lunar Gray e Fine Gold) permette la connettività WiFi n, ma non ac, dual band, supporta Bluetooth 4.2. I sensori disponibili sono sensore di impronte, accelerometro, luce ambiente, giroscopio, magnetometro, prossimità,m ultrasuoni, sensore A-Gps e Glonass. 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore