Il ruolo dell’Innovazione per diffondere prosperità

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Uno studio analizza le potenzialità dell’Information Technology come propulsore nella creazione di benessere. Il caso irlandese

Già il Legatum Institute ha mostrato la correlazione fra prosperità e IT. Anche la Science Foundation Ireland (SFI) afferma che a trainare la prosperità è la scienza: chi spende in R&D ne trae benefici. La Gran Bretagna devolve l’1.8% del Pil alla ricerca e sviluppo (R&D), mentre la Finlandia e altri piccoli paesi europei stabiliscono il 3.5% in ricerca in tecnologie e scienza.

Ben posizionata in questo scenario potrebbe essere l’Irlanda, anche se finora ha dedicato meno della Gran Bretagna all’R&D. Qui i Labs Intel hanno investito 7 miliardi di dollari negli ultimi 20 anni ib centri industriali avanzati come Leixlip, County Kildare. Ibm sta lavorando sul progetto SmartBay per rendere la baia di Galway Bay un mix di scienza marittima e ICT: il monitoraggio ambientale sfrutterò il wireless. Innovation Value Institute insieme al Boston Consulting Group vuole rendere la National University of Ireland una sorta di Carnegie Mellon University (fucina di ingegneri software). Infine Dublino potrebbe sperimentare l’illuminazione intelligente.

Secondo il think tank britannico Legatum Institute, su 104 paesi (in base all’indice di prosperità e parametri come innovazione, salute, sicurezza e formazione), l’Italia si piazza 21esima, ma nell’IT scivola alla 26esima posizione.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore