Il salotto di Asus

Workspace

Secondo Leo Chen, "il design non compromette la tecnologia". Ma la valorizza, anche in casa.

Se la tecnologia è la punta di diamante dei notebook Asus, il design non è da meno. Leo Chen, country manager della filiale italiana di Asus , ne è convinto al punto che in occasione della presentazione della gamma dei portatili con l’ultimo processore Intel ? Sonoma ?, ribadisce il connubio tra design, tecnologia e qualità. Un intreccio che, a sorpresa, l’azienda taiwanese proporrà anche in nuova famiglia di prodotti pensati per l’ambiente domestico, raggruppati in un progetto denominato Casa (sì, avete capito bene, proprio “Casa” e non “Home”, come tributo al gusto italiano per l’arredamento e il design). I prodotti, a primo acchito, sembrano al quanto stravaganti: lampada a forma di fiore con videocamera incorporata (flower camera), lampada con lettore mp3 (smart lamp), cornice con amplificatore, schermo piatto ad alta qualità con pannelli di protezione che creano luce d’atmosfera. Per ora il progetto è stato presentato internamente all’azienda e si attendono i primi feedback, ma verrà esposto prossimamente anche nelle principali fiere mondiali. Quando vedrà la luce è ancora presto da dirsi. Nel frattempo i notebook con Sonoma rimangono il cavallo di battaglia di Asus per i prossimi mesi: attesi i modelli W3 (un 14 pollici widescreen, con Wifi e Bluetooth), W5 (un ultraleggero da 12 pollici, dal design ricercato, con webcam integrata, mouse senza fili e standard Wifi e Bluetooth) e V6 (un 15 pollici ultraslim, top di gamma, che integra in più le nuove schede video x-press Ati). Nel cassetto anche il progetto di un notebook molto “potente” da scrivania, (denominato W2), che verrà presentato fra 5-6 mesi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore