Il sistema operativo Apple affronta un altro virus

CyberwarSicurezza

Symantec ha avvertito che i Mac potrebbero diventare presto un bersaglio
appetibile per gli attacchi di virus e hacker

Symantec ha avvertito che i Mac potrebbero diventare presto un bersaglio appetibile per gli attacchi di virus e hacker, dal momento che il loro sistema operativo si sta diffondendo maggiormente. Gli utenti Mac ritenevano di essere al sicuro da questo tipo di attacchi perché il numero di fruitori era basso, anche se alcuni virus colpirono per la prima volta le loro macchine già all’inizio degli anni ?90. Sebbene molti abbiano assunto la convinzione che la maggiore sicurezza sia stata ottenuta grazie al sistema operativo basato su Unix, ritenuto in qualche maniera superiore agli altri software sul mercato, molti esperti di sicurezza credono che il motivo sia piuttosto la scarsa utilità di progettare un virus per colpire una quota di utenti inferiore al 5%. Secondo Symantec, il numero di vulnerabilità scoperte nel sistema operativo OS X di Apple è aumentato da 19 nel 2004 a 72 nel 2006. Symantec ha individuato sei minacce costituite da virus sviluppati appositamente per il sistema operativo Mac OS X nel primo semestre del 2006, mentre non ne aveva contata nessuna nella seconda metà del 2005 e due l’anno ancora precedente. I responsabili di Symantec hanno dichiarato alla CNN che i ?buchi? probabilmente c’erano già, ma gli hacker solo ora si stanno interessando di più al sistema operativo. Altre informazioni le trovate qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore