Il software per il virus fai-da-te

Management

OnTheFly con il virus Anna ha dimostrato come sia relativamente semplice per chiunque realizzare un virus potenzialmente molto dannoso

Il virus Anna Kournikova, che tanto allarme ha generato tra i sistemisti di molti network aziendali, non è stato creato da un programmatore esperto, ma da un ventenne con conoscenze informatiche di base. Il codice è stato generato dal toolkit Vbs Worm Generator facilmente reperibile su diversi siti Internet, assieme ad altri software creati appositamente per generare virus come Satanic Brain Virus Tools 1.0, Instant Virus Production Kit e Ye Olde Funky Virus Generator. Una volta installati sul proprio pc, questi make-virus-tools rendono la creazione di un worm estremamente semplice e veloce, attraverso una serie di passaggi a finestre pop-up che guidano lutente alla creazione del virus rispondendo semplicemente a delle domande. La versione utilizzata da OnTheFly per il virus Anna, è il Vbs Worm Generator 1.5 scritto da Kalamar, un hacker con tutta probabilità di Buenos Aires. Anche un ragazzino di 10 anni può utilizzare il Vbs Worm Generator 1.5 per creare un worm afferma Ken Dunham, senior analyst di SecurityPortal. In fase di composizione viene richiesto di scegliere un metodo per la diffusione del virus, se via attachment nellemail o attraverso i canali dellInternet Relay Chat. Poi si deve scegliere il tipo di danno da arrecare alla macchina colpita si può far comparire un messaggio in una finestra pop-up, forzare il pc infetto a collegarsi ad un sito o mandare in crash la macchina colpita. Tra tutte queste opzioni, OnTheFly aveva scelto la meno dannosa e cioè di forzare il pc a collegarsi con un sito olandese. Il virus Anna è contenuto in uno script scritto in Visual Basic, non appena si clicca sullattachment, il virus si autoinvia a tutta la lista degli indirizzi trovata nellOutlook Express. Un cracker che si firma Taltos, ha fatto sapere in un messaggio circolato su diverse mailing list che questi tool inducono a generare virus anche chi normalmente non lo avrebbe mai fatto. È diventato semplicissimo creare un codice per un worm, ci sono centinaia di questi virus in giro. OnTheFly ha fatto solo un favore a tutti nel rendere il suo così innocuo. Jesper Johansson, professore di scienze informatiche allUniversità di Boston, è daccordo con Taltos Non credo che i criminali si faranno intimorire dai guai giudiziari di OnTheFly, temo che assisteremo alla creazione di molti muovi virus da kit.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore