Il supercomputer cinese è pronto

Aziende

Annunciato lo scorso anno, Dawning 4000°, sistema basato su 2.000 processori Opteron che raggiunge la velocità di 10 Tflop, dovrebbe essere il 15° supercomputer del mondo nella prossima classifica dei 500
Top supercomputer

Nel luglio 2003 era stato annunciato lo sviluppo di un supercomputer da parte della società cinese Dawning Information Industry basato sui processori Opteron di Amd (più di 2.000) oggi, a meno di un anno di distanza, l’azienda si attende che Dawning 4000A (questo il nome della macchina) raggiunga almeno il 15° posto nella lista dei supercomputer più veloci del mondo, che verrà rilasciata il 22 giugno nel corso della International Supercomputer Conference. Quando Amd aveva annunciato l’accordo con la società cinese, aveva dichiarato che il supercomputer avrebbe superato i 10 trilioni di operazioni al secondo (10 Tflop) e nella più recente classifica dei primi 500 supercomputer, solo tre sistemi hanno superato i 10 Tflop. I paesi che hanno una forte competenza nel supercalcolo, come gli Stati Uniti, hanno imposto forti restrizioni all’esportazione di questa tecnologia che può essere utilizzata per la costruzione di armi nucleari o per la decrittazione nelle comunicazioni. Queste leggi hanno creato non pochi problemi a società come Sun Microsystems, specializzata appunto in questo tipo di tecnologia. Ma un nuovo approccio, dove numerosi sistemi Linux di fascia bassa possono essere connessi con una rete ad alta velocità in un sistema cluster ad alte performance consente di realizzare supercomputer utilizzando tecnologia “ordinaria”. Il simulatore terrestre Nec guida la classifica dei supercomputer dal giugno 2002, conuna velocità di 35,8 Tflop, ma in novembre è atteso l’arrivo di Red Storm della Cray che dovrebbe raggiungere i 40 Tflop. Un altro candidato all’ingresso nella lista del prossimo giugno è Thunder della California Digital, che implementa più di 4.000 processori Itanium 2 e raggiunge la velocità di 19,9 Tflop mentre un altro sistema cluster, denominato Linux Netowork Lightning, realizzato presso il Los Alamos Nationa Laboratori, raggiunge i 10 Tflop. Ma il vero colpaccio ci sarà il prossimo anno, quando dovrebbe essere realizzato, presso i Livermore Lab, Blue Gene/L che dovrebbe raggiungere i 360 Tflop.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore