Il tablet di Amazon entro fine anno

Dispositivi mobiliLaptopMarketingMobile OsMobilityWorkspace

Secondo le ultime indiscrezioni, Amazon potrebbe lanciare il suo tablet Android entro fine dell’anno. Ecco quali caratteristiche potrebbe avere

Il tablet di Amazon, mai confermato ma molto chiacchierato, sembra davvero in cantiere. l’azienda taiwanese Quanta Computer, che produce componenti per Amazon, sarebbe pronta a rilasciare un tablet con il marchio dell’azienda statunitense entro l’anno. Gli schermi LCD touchscreen Fringe Field Switching (FFS) saranno prodotti da E Ink, l’azienda che realizza i display di Amazon Kindle. Lo riporta DigiTimes, e indica una possibile data per il rilascio nella seconda metà del 2011.

Amazon avrebbe preferito agli schermi di Mirasol quelli di E-ink che già oggi produce l’EPD e-paper negli schermi a inchiostro elettronico (e-ink) dei Kindle.

La piattaforma del tablet Amazon sarà Android. Amazon, che ha chiamato AppStore il suo negozio virtuale di apps per Android, è stata citata in tribunale da Apple, ma Amazon ha risposto che il ternine “app store” è troppo generico per essere un trademark. Ora Amazon ha alzato il tiro contro Apple, sferrando un attacco al cuore di iTunes e lanciando brani musicali a 69 centesimi di dollaro. Amazon va a ridurre il prezzo dei brani, hit comprese, di ben 20 centesimi: con un taglio drastico del 22,5% rispetto al precedente prezzo di 89 centesimi. Rispetto ad iTunes che vende al prezzo di 1.29 dollari, l’utente risparmia fino al 46,5%.

Quando debutterà il tablet di Amazon, la sfida tra i due colossi sarà serrata. Anche perché Apple “teme” Amazon, un brand fortissimo, pioniere e “sinonimo” dei libri online e che con Kindle già domina il mercato e-book. Amazon infine ha acquistato Touchco, che ha già fatto ipotizzare la possibilità di un e-book reader Kindle con schermo touchscren flessibile. La tecnologia di Touchco permette input touch illimitati e in contemporanea,e può ottimizzare gli e-reader, senza essere costosa. Ma soprattutto Amazon ha fuso Touchco con il Lab126, la sussidiaria che  lavora sui Kindle.

Nell’ultima trimestrale di Amazon le vendite sono cresciute del 38% a quota 9,9 miliardi di dollari, anche se i ricavi sono in flessione del 33%, , ma le operazioni di cassa mettono a segno un incremento del 9%. Oggi Amazon conta più di 50 gli store Amazon in tutto il mondo, a cui se ne potrebbero aggiungere altri 9. “I nostri clienti sono entusiasti delle nuove offerte di Kindle, dell’espansione delle library, dei nuovi audiobooks e dei recenti Appstore per Android e Windows Phone 7 – ha detto Jeff Bezos, CEO e fondatore di Amazon presntando l’ultima trimestrale – ma potrei continuare con il Kindle store in Germania, i servizi cloud drive e cloud player, tutti esempi del nostro duro lavoro e di come l’impegno alla fine paga sempre”.

Il tablet di Amazon sarà Android
Il tablet di Amazon sarà Android
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore