Il Tablet di Apple forse sfiderà Microsoft Courier, con i designer di Newton

LaptopMobility

Ad ottobre Apple potrebbe svelare il suo chiacchieratissimo Mac Tablet, in arrivo sul mercato a inizio 2010: per l’occasione Apple riassume il team di sviluppo di Newton. Dopo quindici anni, torna Michael Tchao

Michael Tchao lasciò Apple 15 anni fa, ma adesso potrebbe tornare sulla cresta dell’onda, richiamato a Cupertino per il famoso Mac Tablet di Apple. Quindici anni fa Tchao fu lo sviluppatore chiave della piattaforma Newton .

Ad ottobre Apple potrebbe togliere i veli al suo chiacchieratissimo Mac Tablet: per l’occasione Apple riassume il team di sviluppo di Newton. Lo riporta in The New York Times.

Il Mac Tablet potrebbe debuttare a inizio 2010, forse al Ces, in versione touchscreen da 10,7 pollici, soprannominato iTablet (o iPad). Secondo iLounge , dovrebbe essere dotato di iPhone Os, look iPhone e 3G opzionale.

Apple starebbe lavorando a Cocktail, il nome di un nuovo progetto musicale, frutto di un accordo con le quattro Major, le etichetti musicali (Emi, Sony Music, Warner Music e Universal Music Group della Vivendi). Secondo il Financial Times , Cocktail sarà un servizio interattivo oltre al download.

Cocktail sarà accompagnato dal chiacchierato iPad o iTablet, in funzione anti Amazon Kindle : un nuovo tascabile di Apple, dotato di connessione internet come l’iPod Touch e schermo da circa 10 pollici. Finora di iPad si era parlato come di un incrocio fra un netbook classico e i dispositivi Apple, iPhone e iPod Touch.

Il Tablet di Apple forse sfiderà Microsoft Courier , il booklet di Redmond, con i designer di Newton.

Snow Leopard o Mac OS X 10.6 sembra che celi un’opzione per un Tablet touchscreen, che Apple potrebbe presentare in autunno. Ma iTablet dovrebbe essere equipaggiato con iPhone Os e non Mac Os X. Di questo fantomatico Tablet/netbook, finora si conoscevano solo alcuni “pezzi del puzzle”: della probabile piattaforma Arm, dell’ipotetico costruttore Foxconn Electronics , del display touch da 10 pollici e infine il fatto che Apple avesse assunto l’ ex esperto di sicurezza di Olpc , a cui ora si aggiunge l’ex di Newton.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore