Il terrore corre sulla chat

Sicurezza

I rischi legati al Web sono molteplici e a volte fatali non solo per i minori

Internet e tutti gli strumenti a esso connessi utilizzati con attenzione. I minori devono essere sempre affiancati da adulti mentre avigano sul Web e anche gli adulti devono sempre essere in guardia da truffe e pericoli maggiori, come insegna la tragica vicenda che ha coinvolto i due cittadini tedeschi Regina K e Christian. Il riassunto della vicenda è semplice quanto tragico: Regina K., tedesca 28enne e tesoriera comunale della Cdu ad Amburgo, aveva trovato il suo compagno tramite il web, ma lui scoperto dopo mesi di menzogne la strangola Regina aveva conosciuto in internet il tecnico del catasto, Christian S., 30 anni, e si è innamorata di lui. Per mesi l’uomo le ha raccontato delle bugie, raccontandole di essere medico presso l’esercito e di aver lavorato come pilota di elicottero in Afghanistan. I due hanno iniziato una relazione. Lei ha scoperto le sue menzogne. A novembre scorso Regina ha chiesto di conoscere i suoi genitori, altrimenti avrebbe chiuso la storia. Christian l’ha invece strozzata, non voleva più sentire dire che era un bugiardo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore