Il ‘tocco’ di Nokia

AccessoriMobilitySmartphoneWorkspace

All’evento inglese Nokia Remix a Londra, debuttano il primo touchscreen di Nokia, detto Nokia Tube (N5800), e il nuovo servizio di download di musica digitale di Nokia battezzato Comes with Music.

Nokia sfida iPhone 3G e iTunes di Apple con un solo colpo. Il produttore finlandese entra nell’arena touchscreen, in ritardo su Samsung Omnia, Htc, G1 di Google su Htc, ma anticipa il BlackBerry Storm con interfaccia tattile, atteso per novembre.

Il primo cellulare touchscreen di Nokia è il music-phone N5800 Xpress Media, basato sul sistema operativo Symbian 5.0 della Serie 60: a scaffale dal 16 ottobre a 129,99 sterline. Comes with Music è un servizio musicale illimitato, per un anno, e gratuito, già pagato con l’hardware, destinato a contrastare il crollo delle vendite dei Cd e la pirateria illegale

Nokia entra nell’arena Touchscreen, e va a sfidare l’iPhone 3G, ma anche Samsung Omnia, Htc, G1 di Google su Htc, e anticipa il BlackBerry Storm con interfaccia tattile, atteso per novembre.

Il primo cellulare touchscreen di Nokia è il music-phone N5800 Xpress Media, basato sul sistema operativo Symbian 5.0 della Serie 60. Il N5800 sarà venduto dal 16 ottobre a 129,99 sterline. Comes with Music è un servizio musicale illimitato, per un anno, e gratuito, già pagato con l’hardware, destinato a contrastare il crollo delle vendite dei Cd e la pirateria illegale. Anche Emi ha firmato l’accordo, aggiungendosi alle altre tre Major.

Ma Nokia oggi non toglie solo i veli al touchscreen, ma presenta anche la sua sfida a Apple iTunes nella musica mobile: Comes with music , per ora limitato al mercato inglese, permetterà agli utenti di tenere tutta la musica scaricata in un anno. Altro che iPhone: Nokia sfida Apple sul terreno musicale. Il servizio musicale dedicato ai cellulari di Nokia abbraccia la formula “all you can eat”. Gli utenti consumer che acquisteranno i telefonini con l’opzione Comes with Music, potranno scaricare quanti brani desiderano dai cataloghi di Universal Music, Emi, Sony-BMG e Warne r per un anno: finito questo periodo, gli utenti potranno sottoscrivere un abbonamento o per effettuare nuovi acquisti, à la cart, dal music store online. Nokia aggiungerà anche milioni di tracce grazie ad accordi con The Orchard, Beggars Group, the Independent Online Distribution Alliance (IODA), the Ministry of Sound, PIAS e Pinnacle.

Secondo le previsioni di Nokia, raccolte di recente dalFinancial Times, i ricavi stimati sarebbero di oltre 4 miliardi di dollari (pari al fatturato 2007 del mercato della musica digitale), anche con poche percentuali di cellulari Comes with Music venduti.

Nel mercato dei sistemi operativi, domina Symbian (acquisita da Nokia) al 57% (ma in calo rispetto al 66% di un anno fa), mentre l’os di rim è secondo al 17,4%, Windows Mobile di Microsoft terzo al 12%, Linux quarto al 7,3%, Mac Os X al 2,8% e Palm Os sesto al 2,3%.

Steve Ballmer dà per spacciati Nokia, RIM ed Apple. Il Ceo di Microsoft ha fatto una rassegna di Google Android, Nokia Symbian, Microsoft Windows Mobile, BlackBerry, Palm OS, Apple iPhone, LiMo: secondo Steve Ballmer il mercato dei sistemi operativi è destinato a consolidarsi nei prossimi anni, e l’arena si sfoltirà tra due sistemi operativi rivali, che deterranno l’80% del mercato. Del resto, troppe piattaforme mobili non sono amate dagli svilyppatori di applicazioni mobili, costretti a rilasciare differenti versioni dei software.

Vedremo se Nokia, con l’anti iPhone e l’anti iTunes mobile, esorcizzerà le previsioni del numero uno di Microsoft.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore