Il tonfo di Nokia in Borsa: la parola alle società di analisi

AcquisizioniAziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

L’anno di transizione da Symbian a Windows Phone 7 è più travagliato del previsto. Ecco che cosa succede al titolo di Nokia in calo verticale in Borsa

Nokia ha tagliato le previsioni delle attività Devices & services per il secondo trimestre 2011, e, anche se il Ceo Stephen Elop ha spiegato che questo è un anno di transizione per il passaggio da Symbian a Windows Phone 7, il titolo crolla in Borsa. Alle 14.30, dopo il profit warning, il titolo arretrava del 10%.

Il profit warning dice che i  ricavi delle attività business e servizi nel trimestre saranno ampiamente sotto la forchetta di 6,1-6,6 miliardi di euro previsti in precedenza. Il Ceo Stephen Elop ha assistito al crollo del 37% del valore del titolo di Nokia nei soli otto mesi dalla sua nomina. Il precedente Ceo aveva visto il titolo perdere il 55% in quattro anni. C’è insomma un’accelerazione nella disaffezione verso il titolo di Nokia.

Il primo Windows Phone 7 di Nokia (in realtà uno smartphone con Windows Phone 7.5, nome in codice Mango) arriverà entro Natale. Ma vediamo che cosa pensano le società di analisi. CCS Insight ritiene che il punto critico sarà nel 2012 quando la nuova strategia (l’abbanfono di Symbian per WP7) sarà implementata. Goldman Sachs, Sanford C Bernstein & Co. e Nordea Bank ABtagliano i rating al titolo di Nokia. Nel mercato smartphone Nokia ha dimezzato il market share dal 2007 ad oggi, passando dal 50.8 % al 25.5% del primo trimestre 2011 (fonte: Gartner). Secondo Exane BNP Paribas è effetto “acqua ghiacciata“: hanno fatto i conti (della migrazione) senza l’oste, e cioé senza dire che cosa succederà se Windows Phone non venderà quanto ci si aspetta.

Anche in Cina e India, dove finora i mercati emergenti trainavano Symbian, Nokiasente l’intensificarsi dell’agguerrita competizione: di Samsung Bada Os e Android.

Nelle scorse settimane girava un’indiscrezione: in futuro Microsoft potrebbe acquisire Nokia. Il calo in Borsa porterà l’ex colosso di cellulari, tuttora numero uno al mondo, a prezzi convenienti per Microsoft? Nokia nega ancora di voler vendere l’unità cellulari a Microsoft (16 maggio). Vedremo.

Siglato il patto fra Nokia e Microsoft
Siglato il patto fra Nokia e Microsoft
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore