Il toto Microsoft alla Worldwide Partner Conference

Aziende

Apre Worldwide Partner Conference a New Orleans, dove Microsoft dovrebbe lanciare la sfida all’ufficio sul Web di Google Docs. Ferve il toto-Microsoft: da Office online a Office 2010 Technical preview, fino a Windows7 Rtm

Oggi Microsoft si riprende il palcoscenico, che Google aveva cercato di sottrarle nei giorni scorsi con l’anticipazione del sistema operativo Google Chrome. Infatti Worldwide Partner Conference (Wwpc) apre i battenti nella cornice di New Orleans.

Secondo le indiscrezioni, Microsoft potrebbe oggi annunciare Windows 7 Rtm (con attese sorprese per gli utenti business: infatti Microsoft potrebbe anticipare Windows 7 a fine luglio per gli utenti con Software Assurance) e svelare nuovi dettagli su Office 2010 Technical preview , su cui è sfuggita incautamente una paginata Web a Microsoft, prontamente catturata da Google Cache .

Ferve per una volta tanto il toto-Microsoft (al posto dei soliti toto-Apple o Google…): cosa si aspettano i fan di Microsoft? Da Office online, per sfidare Google Docs, a Office 2010 Technical preview, fino a Windows7 Rtm e maggiori dettagli su Seven, per evitare che le aziende rimandino troppo o saltino la migrazione al prossimo sistema operativo di Microsoft, dopo il flop di Vista (Windows 7 andrà in commercio il 22 ottobre prossimo).

Microsoft tiene la bocca cucita, ma cinguettii su Twitter e siti hanno fatto rimbalzare in Rete le indiscrezioni , fatte filtrare da Robert Scoble, celebre blogger e insider Microsoft su Friendfeed.

Office Web applications faranno parte della suite Office 2010, ex Office 14. Un ruolo importante nell’ufficio sul Web di Microsoft dovrebbe averlo anche Silverlight, di cui Microsoft ha da poco rilasciato la versione 3.0 .

Microsoft scommette su Software più servizio più che sulla strategia Saas. Microsoft crede che entro cinque anni, il 50% dell’utilizzo di Exchange e SharePoint avverrà dalla rete; le versioni online di Word ed Excel, comprese versioni gratuite finanziate solo da pubblicità e altre per abbonamento, affiancheranno quelle del classico Office, accessibile tramite tradizionali tariffe di licenza. Office online sfiderà Google Docs su più dispositivi e più browser, compresi Firefox, Safari, Internet Explorer e iPhone.

Leggi: Ufficiale: Office 2010 è in Technical preview, ma solo su invito

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore