Il trojan dei record

Sicurezza

Una clamorosa azione di phishing beffa decina di utenti svedesi di Internet
banking, ma la banca risarcisce.

È stato scoperto in Svezia uno dei casi più clamorosi nella storia delle truffe elettroniche basate su e-mail. La tecnica del phishing adottata dai criminali (cliccando sul link suggerito in un messaggio di posta che sembrava provenire dalla banca si scaricava un trojan che catturava password e nomi utente) ha loro permesso di intascare ben 750 mila euro, sottratti dai conti correnti on-line dei clienti della banca svedese Nordea. Le persone individuate dagli inquirenti come autori della maxi truffa sono ben 121, anche se non tutte con lo stesso livello di responsabilità. La banca, con un gesto di grande correttezza, ha manifestato l’intenzione di risarcire i 250 clienti truffati di tutto il denaro trafugato.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore