Il Videogame World Championship di Parigi

AccessoriWorkspace

Trentadue squadre di 20 Paesi al Lan Party della Grande Halle della Villette

La capitale francese ha ospitato nello scorso fine-settimana ledizione di questanno del Campionato del Mondo di Videogiochi su Internet. Approdato per la prima volta in Europa, lo challenge ha visto impegnati 1.500 player in una colossale guerra elettronica, disputata a colpi di mouse. Denominata Lan Party, la sfida si svolta in una enorme sala di 10mila metri quadrati – la Grande Halle – equipaggiata con 10 chilometri di cavi, 200 server e 5mila prese elettriche e ricavata dal complesso della Villette. Tra la giornata di sabato e quella di domenica, i player si sono confrontati a squadre, suddivisi in 32 formazioni provenienti da 20 Paesi, tra cui la Germania, gli Stati Uniti e la Russia. Una durata massima di 50 ore era stata fissata per le gare di resistenza, mentre per i due videogiochi di guerra virtuale diventati una disciplina sportiva (CounterStrike e Quake 3) erano in palio premi per un totale di 60mila euro.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore