Il virus che arriva dallemail

Sicurezza

Quattro società europee riportano gravi danni da un nuovo virus spagnolo

Quattro società europee, di cui non sono stati resi noti i nomi, hanno riportato seri danni dallattacco di un virus html. Secondo Panda Software, società spagnola specializzata in sistemi antivirus, il worm chimato Davinia arriva via Internet e può intaccare tutti i file dellhard disk e delle reti connesse. Il virus è arrivato da uno dei maggiori Internet Service Provider spagnoli, di cui non è stato specificato il nome. Secondo Patrick Hinojosa, general manager di Panda, questultimo virus è potenzialmente più pericoloso del Love Bug, perché questa volta non occorre lanciare eseguibili, ma basta aprire unemail per essere infettati. Il codice del virus arriva nel testo del messaggio spedito con il campo del soggetto vuoto. Il virus infetta gli utenti che hanno installato Microsoft Word 2000 ed è un codice scritto in Html e Vbs. Il file si può trovare nella directory Windows System come littledavinia.vbs e arriva a spedire automaticamente unemail a tutti gi utenti delladdress book del pc infettato. Una volta modificato il registro Windows della vittima, il virus cerca tutti gli hard disk accessibili e i driver del network e sovrascrive del codice html che fa aprire una finestra derrore quando si lanciano determinati file. Già nella notte di venerdì 12 gennaio, la società statunitense Symantec ha confermato il riconoscimento del virus classificandolo come in fase di verifica. Da McAfee precisano invece che nessun loro cliente europeo ha al momento riportato dei danni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore