Il Web 2.0 tra blog e YouTube

Workspace

Gli italiani spendono sempre più tempo nelle comunità online di Wikipedia, My
Space e sui siti di video condivisione e blogger: lo rivelano i dati di gennaio
di Nielsen/NetRatings

Il web 2.0 piace agli italiani. Nielsen/NetRatings fotografa il rapporto tra Web 2.0 e italiani. Gli utenti del Belpaese passano il tempo tra blog e YouTube, tra community online (come MySpace) e siti collaborativi open source come Wikipedia. Il Web 2.0, all’insegna di social networking e collaborazione, piace agli italiani: il 56% dei navigatori a gennaio ha visitato almeno una volta i siti come MySpace (comunità online) e YouTube (il popolare sito di video condivisione). 11 milioni e 380 mila internauti hanno fatto clic almeno una volta sull’url dei siti della galassia Web 2.0 (la cosiddetta My Internet, dove il Web è interattivo, su misura, personalizzato in nome della distribuzione dei contenuti e della socializzazione spinta). I visitatori del Web 2.0 sono inoltre consumatori più elevati della media degli internauti generici (nel mese di gennaio), con 27 ore e 50 minuti contro 18 ore e 36 minuti. Il Web 2.0 fidelizza gli utenti e premia nel consumo di tempo speso online: il social networking sposa continuità, aggiornamenti frequenti e condivisione.

Nielsen//NetRatings ha illustrato otto categorie di Web 2.0: innanzitutto le Community (8 milioni di utenti); i Giganti (Wikipedia, My Space e sopra a tutti YouTube, con oltre 7 milioni di visitatori a gennaio e con incrementi a quattro cifre neegli ultimi 12 mesi); i blog (con 4,4 milioni di utenti); siti di download e video sharing (3 milioni di utenti); siti di condivisione e hosting fotografico (Flickr); siti di ricerca come Yahoo! Answers (non search engine t radizionali); siti di mondi virtuali (come SecondLi fe, Habbo, NeoPets) hanno poco più di 50.000 visitatori italiani (utenti unici), tuttavia si distinguono per il tempo speso online (40 minuti in media al mese). In particolare come frequentatori del trio dei siti Giants (Wikipedia, My Space e YouTube) gli italiani si distinguono come quinti in Europa al 37% (in testa come utenti è la Spagna al 43%, seguita da Gran Bretagna al 42%, Francia al 41% e Germania al 39%).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore