Il Web non è un Far West

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Sentenza conferma che agli Isp non compete la vigilanza sulla Rete

Anche il Garante della Privacy, Antonello Soro, denuncia il Far Web. Ma le regole ci sono, basta applicarle. L’Italia rimane, però, fanalino di coda nella diffusione internet in Europa

Un primario ospedaliero di Dermatologia, un’esperta di diritti umani all’Onu, un direttore di telegiornale della Tv generalista. Tre personalità di spessore, ma non competenti in materia di nuove tecnologie e diritto Internet, senza l’Abc della cultura digitale, hanno scagliato l’amo del Far Web nel mare magnum del dibattito mediatico sulla Rete. Un amo a cui qualcuno potrebbe abboccare, visto il “clima mediatico” che da settimane sta montando, dopo l’equivoco titolo dell’intervista al Presidente della Camera, Laura Boldrini (su presunta “Anarchia del Web”), e la chiusura di Enrico Mentana del proprio account su Twitter (i follower non sono seguaci o fan adoranti, ma utenti che seguono un account). Ora il Moige vorrebbe che Facebook rispondesse perfino del “caso Carolina”, un tragico suicidio, dopo che era stato postato un video da cyber-bulli: un nuovo “caso ViviDown”, si chiede Jezebel?

In un Paese fanalino di coda nella UE per diffusione della Rete, le denunce contro il “Far Web” si rincorrono e potrebbero spingere verso decreti ammazza-blog o nuovi tentativi di legge bavaglio ed altre normative cyber-repressive. Che sarebbero ingiustificate in un Paese, già fanalino di coda nella UE per la diffusione del Web, e dove la Rete potrebbe diventare un tema centrale anche per la Spending Review della PA.
Il web è senza regole” ha tuonato Antonello Soro, garante Privacy, intervistato su un quotidiano. Ma non è vero: le regole ci sono, vanno solo applicate, rispondono tanti esperti di diritto Internet, a partire dall’avvocato Guido Scorza.

I Garanti della Privacy – come Soro – dovrebbero svolgere liberamente il loro prezioso lavoro, consapevoli del fatto che l’Italia sia ultimo in Europa in termini di diffusione di internet. Inoltre, varata l’Agenda Digitale, questa giace ancora priva di decine di decreti attuativi, mentre l’Agenzia Digitale, a un anno dalla nascita, non è ancora nata, priva com’è perfino dello Statuto.

Le Authority italiane devono operare ed essere efficace, rendendo l’Italia un Paese con un ecosistema favorevole a Internet, in modo che l’economia digitale spinga il PIL, come avviene in tanti Paesi UE, più evoluti del nostro. Se il Far West non c’è, visto che le normative esistono (e perfino l’AgCom ha in agenda un enforcement del copyright con una Delibera AgCom, “per tutelare la proprietà intellettuale”), nessuno sente proprio l’esigenza di Sceriffi del Web, magari modellati sull’orma del liberticida “Decreto Romani”, che sarebbero solo di ostacolo ad uno sviluppo di economia digitale, con Startup e creatività.

Secondo il Boston Consulting Group (BCG), dal varo dell’Agenda Digitale non si è registrato alcun segno di progresso per l’Italia. L’edizione 2012 dell’e-Intensity Index del Boston Consulting Group (BCG) non registra segnali di miglioramento per l’Italia, ancora arretrata a causa del Digital divide. L’Italia arranca, e non colma il divario con le prime della classe: Corea del Sud, Danimarca, Svezia, Islanda e Regno Unito. In grande crescita, sono invece Brasile, Ciina, Russia (tre dei BRIC), e Repubbliche Baltiche (Lituania, Lettonia ed Estonia). Il Report “Adapt and Adopt: Governments’ Role in Internet Policy” del BCG spinge i governi ad adottare politiche adatte a sfruttare i vantaggi di Internet, come già fanno i Paesi che svettano nella classifica del Boston Consulting Group.  Ma putroppo molti paesi OECD, compresi membri dell’eurozona (UE-15), arrancano in classifica. Eppure il Fattore Internet vale il 4% del PIL in Italia, ma se leggiamo le interviste del Presidente della Camera Laura Boldrini o del Garante della Privacy Antonello Soro, nessuno lo direbbe. Speriamo di non sprecare altre preziose opportunità, anche in vista di Expo 2015.

Non c'è il Far West sul Web: le regole ci sono, basta applicarle @shutterstock
Non c’è il Far West sul Web: le regole ci sono, basta applicarle
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore