Il Wi-Fi ancora non convince i viaggiatori d’affari

MobilityNetworkWlan

L’analisi di Gartner fa il punto sull’uso degli hot spot

Gartner, in un’indagine condotta su 2 mila viaggiatori di classe business in Stati Uniti e Gran Bretagna, ha scoperto che, nonostante la tecnologia Wi-Fi sia ormai all’altezza delle promesse, non è tuttavia ancora riuscita a conquistare un folto parco di utenti. I clienti degli hot spot tra i viaggiatori d’affari latitano: si rivolgono agli hot spot ai terminal solo il 25% dei passeggeri americani e il 17% di quelli ingles i. Le motivazioni di questo flop non sono tuttavia tecnologiche, ma piuttosto culturali. Gli hot spot infatti hanno infatti una discreta presenza, con 60 mila punti negli hotel del mondo. Ma il 78% dei viaggiatori d’affari americani e il 75% di quelli inglesi preferisce cogliere l’opportunità di non essere in contatto durante i trasferimenti. L’email in flight, prossima frontiera della comunicazione sugli aerei, quindi, non è detto che avrà successo, dal momento che già oggi il 30% del campione americano e il 32% di quello inglese disdegna addirittura l’hot spot WiF in terra. Infine, Gartner fotografa la soddisfazione degli utenti degli hot spot, che considerano buona la velocità di comunicazione. In futuro, le tariffe del WiFi si ridurranno e più sicurezza, unita a prezzi inferiori, permetteranno di conquistare un parco utenti più ampio. A fine 2005 metà dei laptop, infine, sarà adeguatamente corredata per approfittare della connessione senza fili.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore