Il WiFi avanza

MobilityNetworkWlan

Nonostante le difficoltà e i ritardi del settore, in Italia sono attivi 1.111 hotspot

È difficile credere che l’Italia sia il settimo paese nella classifica della diffusione del WiF i, ma JiWire ( www.jiwire.com ) ha stilato una precisa classifica che non mente. Nonostante le difficoltà, normative e non solo, del settore, il wireless avanza: nel mondo sono stati recensiti 55.092 Hotspot WiFi in 93 paesi, dove gli Stati Uniti si piazzano in prima posizione con 21.033 hotspot, seguiti a distanza dal Regno unito con 9.355 hotspot, a seguire Germania, Francia, Giappone, Svizzera e, in settima posizione, l’Italia con 1111 hotspot. Per sapere dove sono ubicati più hotspot in Italia, Milano è in pole position con 112, incalza a ruota Roma con 111, seguono quindi Napoli, Pisa, Palermo eccetera. Per il WiMax, la banda larga del futuro senza fili, è un discorso a parte: l’Italia è bloccata in partenza. Infatti al momento in Italia non c’è ancora nessun trial sperimentale, poiché le frequenze intorno ai 3,5 Ghz sono occupate dal Ministero della Difesa. Mentre in oltre cento paesi questa banda risulta libera per il WiMax, in Italia è bloccata dall’esercito. Le consultazioni del ministero delle Comunicazioni forse riusciranno a liberare la banda, prima di rischiare un digital divide.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore