Il WiFi spaventa Parigi

MobilityNetworkWlan

L’elettrosmog senza fili ha già messo in allerta gli inglesi. Anche in Germania si fa strada il principio precauzionale

La salute è messa a rischio dalle connessioni senza fili? Sebbene il segnale abbia potenza inferiore a quello dei cellulari, ormai sono in tanti a domandarselo: la Health Protection Agency sta studiando l’esposizione alle onde elettromagnetiche generate dalle reti wireless e il loro effetto sulla salute; in Germania si fa strada il principio precauzionale nei confronti del wireless; adesso a Parigi quattro biblioteche francesi hanno abdicato alla connessione wireless, in seguito alle lamentele dei dipendenti, spalleggiati da associazioni ambientaliste

Dopo aver denunciato malditesta, vertigini e nausea associati all’accensione dei router WiFi nei locali delle biblioteche, Parigi, definita un’oasi digitale, si trova a fronteggiare l’allarme elettrosmog wireless.

In Inghilterra nel frattempo è in via di sperimentazione uno studio biennale, condotto dalla Health Protection Agency, che si snoderà sia con test in laboratorio sia sul campo in scuole, uffici, abitazioni: a lanciare l’allarme sul WiFi a rischio elettrosmog, era stata la Professional Association of Teachers lo scorso agosto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore