iMac, lancio rimandato

LaptopMobility

A causa di problemi di produzione dei chip Ibm usati sugli iMac, Apple
ha deciso di rinviare l’uscita dei nuovi computer.

Avere un unico fornitore può dare dei vantaggi, ma anche creare problemi. E’ il caso dei nuovi iMac che dovevano essere in vendita dal prossimo autunno e la cui uscita è stata rimandata a causa di problemi di produzione in Ibm, che fornisce il chip cuore del sistema. Questo significa che i computer non saranno pronti alla riapertura delle scuole. Il settore education per Apple rappresenta attualmente il 25% del fatturato, ma il ritardo dei nuovi computer non dovrebbe comportare perdite rilevanti, né tantomeno incidere sui risultati finanziari a breve termine. Secondo indiscrezioni, un mese di ritardo significherebbe rinunciare a circa 32mila computer, equivalenti a circa 32milioni di dollari. In Apple non si drammatizza il ritardo e si pensa già al dopo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore