Immagini vs. testo

AccessoriWorkspace

Linvio di fotografie potrebbe diventare un linguaggio a sé

I telefoni cellulari abilitati allinvio di immagini stanno vendendo bene, lo dicono le cifre – 130.000 utenti per Vodafone e 100.000 per O2 – e cominciano a scendere di prezzo. Al crescere della popolarità del messaging basato sulle immagini, gli operatori di telefonia mobile sperano che diventi un metodo di comunicazione importante come lemail e gli SMS. A questo scopo le compagnie stanno studiando un linguaggio visuale per le videocamere dei telefoni. Vodafone ha inventato il Little Book of Picture Messaging, che presenta una serie di idee su come gli oggetti quotidiani possano diventare messaggi significanti. Per esempio, la maniglia di una porta potrebbe indicare un idiota, la parte posteriore di un autobus un brutto momento, un pollice alzato significherebbe non posso uscire stasera e dei cubetti di ghiaccio sarebbero il simbolo del freddo. Questi sono solo degli esempi. Vorremmo indurre le persone a pensare a come potrebbero utilizzare un sistema di messaggi basato sulle immagini ha detto un portavoce della compagnia. O2 è a un livello successivo ha assunto un gruppo di accademici, esperti di linguaggio e di comunicazione extraverbale. Hanno rilevato che il linguaggio quotidiano consiste in due categorie – la conversazione sociale per divertimento da un lato e la comunicazione intesa a veicolare significati dallaltro. Nel mondo dei messaggi di testo, le due categorie si sono fuse. con i messaggi di testo si dicono cose concrete in modo divertente ha spiegato un portavoce di O2. La compagnia spera che accada lo stesso con i messaggi iconografici. Crediamo si tratti di una naturale evoluzione dei messaggi di testo, anche se probabilmente le persone utilizzeranno metodi di comunicazione e linguaggi che non avevamo previsto ha aggiunto. Gli operatori di telefonia mobile sono arrivati in ritardo con i messaggi di testo, fornendo agli utenti la possibilità di comunicare attraverso la rete molti anni dopo che il fenomeno era decollato. Inoltre inizialmente il servizio era gratuito, ora inviare un messaggio di testo ha un costo. Proprio il costo potrebbe essere dimpedimento alla diffusione dei messaggi a base di immagini, ha detto Ian Pearson, di British Telecom. Inoltre le persone potrebbe preferire la conversazione. Il testo è conversazionale, le immagini non lo sono ha aggiunto. Gli operatori di telefonia mobile controbattono che le immagini possono essere altamente emotive, specialmente se combinate a clip musicali e testo. Le immagini possono dire molto di più delle parole, ha commentato il portavoce di O2.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore