Impronte digitali e firma elettronica sul nuovo passaporto

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa

Il modello unificato di e-passport o passaporto biometrico conta 48 pagine e ha una durata di 10 anni. Costa 42,50 euro

Con impronta digitale e firma elettronica, dal 25 giugno è scaduta la proroga Ue e viene rilasciato il nuovo e-Passport da tutti gli Uffici emittenti in Italia e all’estero. I passaporti ancora validi restano utilizzabili fino alla loro data di scadenza, ma va in pensione il vecchio passaporto per chi è scaduto.

L’Italia deve finalmente recepire tutte le novità tecnologiche previste dal regolamento europeo. Il modello unificato conta 48 pagine e ha una durata di 10 anni. Costa 42,50 euro.

La novità del passaporto biometrico era partita da Potenza nel 2009, e ora l’e-passport sta per conquistare tutta Italia. L’Italia sbarca nell’era del passaporto digitale, un po’ in ritardo rispetto alla direttiva europea del 2004. Gli utenti devvono ricordarsi che, come le carte di credito, gli e-passport vanno tenuti lontano da fonti di calore e umidità. Le impronte acquisite non verranno immagazzinate in banche dati.

Non solo l’Italia, ma tutta Europa sta introducendo il passaporto biometrico, adeguandosi alla normativa imposta per questo nuovo tipo di documento.

Ma quanto costa il passaporto con micro-chip? L‘e-passport italiano è il più caro: secondo una ricerca datata 2009 dell’Identity and Passport Service (Ips), il passaporto biometrico italiano costa 89 euro, circa come in Francia, mentre quello britannico costa 84,95 euro. Ma al cittadino costa la metà circa.

Leggi anche:

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore