Impronte digitali sullo scanner al posto delle carte di credito

ComponentiWorkspace

La nuova tecnologia lanciata da Indivos Corporation, che sostiene la totale eliminazione dei rischi derivanti dalla diffusione di dati sensibili sul web

Il problema della diffusione dei dati personali e di quelli della propria carta di credito per telefono o via Internet ancora lontano da una sua risoluzione definitiva. In attesa di una svolta tecnologica che tuteli definitivamente la privacy del consumatore, dagli Stati Uniti arriva una interessante proposta alternativa, basata su una geniale intuizione della Indivos Corporation, una azienda di Ict di Seattle. Per sostituire la carta di credito, la societ ha realizzato un sistema scanner based, che consente al cliente di digitalizzare limpronta cutanea del proprio dito indice. Dopo essere stata scannerizzata per cinque volte (in modo da fornire unimmagine del polpastrello il pi possibile vicina alla realt della superficie della falange), limpronta digitale viene inserita in un database. Insieme con limpronta digitale finiscono nel database i numeri del conto corrente, della carta di credito, di un documento didentit e di un codice personale del cliente (questultimo costituito da sette numeri). Per pagare un acquisto, sar sufficiente passare il dito sulla superficie dello scanner del negozio in cui ci si trova e inserire il numero personale a sette cifre. Pu sembrare fantascienza, ma non lo . Sono anzi diversi i punti di contatto con i sistemi di sicurezza attualmente in vigore nei centri atomici aerospaziali e nei laboratori di ricerca avanzata. Ricordate Sean Connery alle prese con una cattivissima Barbara Carrera in Operazione Thunderball, in cui la bella spia aveva plagiato un alto ufficiale della Royal Air Force, che aveva accettato di farsi trapiantare una cornea simile a quella del presidente degli Stati Uniti, indispensabile come sistema di riconoscimento per autorizzare limbarco di testate termonucleari su un bombardiere? Secondo la Indivos, il nuovo sistema di pagamento ridurrebbe a zero i rischi esistenti con le attuali carte di credito. Non per dello stesso parere lElectronic Privacy Information Center, che avverte che usi non corretti potrebbero esserci anche con questa soluzione. In attesa dei riscontri del mercato, dalla California arriva un concorrente per la Indivos. Il competitor la Biometric e sembra che presto ce ne saranno presto anche altri.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore