In Australia girare unemail senza consenso potrà costare caro

Network

Pene severissime per chi fa il forward senza il consenso dellautore

Nella foga di difendere tutto quello che ha a che fare anche lontanamente con il diritto dautore, ora anche lemail sarà difesa dalle leggi sul copyright, o almeno lo sarà in Australia. In questo stato chi girerà unemail senza il permesso dellautore originario, potrà rischiare una pena variabile da 60 mila dollari a 5 anni di carcere. Il ministro della Giustizia, Daryl Willliams ha spiegato che il reato è di violazione del copyright, infatti chi scrive unemail detiene la proprietà intellettuale di quanto scritto nel messaggio, e sarà lui lunica persona che può decidere se i contenuti possono essere divulgati o fatti conoscere esclusivamente al destinatario originale. La nuova normativa nasce da uninterpretazione del Digital Agenda Act che prevede tra i mezzi di comunicazione anche la posta elettronica come la pubblicazione su pagine Web. Di conseguenza alle pubblicazioni elettroniche vengono così applicate le stesse normative a tutela del diritto dautore. Forse la rigidità nel trattamento del forward, dipende da un recente fatto di cronaca avvenuto da quelle parti; lavvocato Bradley Chait ha pensato di girare a sei amici unemail dove lamante Claire Swire descriveva entusiasta le sue prestazioni sessuali. Ben presto lemail ha fatto il giro del mondo e la Swire è diventata, suo malgrado, una celebrità tra i navigatori della Rete.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore