In calo i profitti di Ingram Micro

Aziende

Nel terzo trimestre, il distributore registra un’elevata crescita di fatturato, ma una forte flessione dei profitti.

Il terzo trimestre dell’anno di Ingram Micro, concluso lo scorso 1° ottobre, termina con un incremento di fatturato, a quota 6.96 miliardi di dollari, pari a una crescita del 16% rispetto al medesimo periodo del precedente anno. Calano pero i profitti, attualmente a 48.4 milioni di dollari, contro i 77.3 precedenti. Questi risultati, sostiene la società, subiscono fortemente l’influenza della recente pianificazione e ottimizzazione delle attività in Nord America, tra cui l’integrazione di Tech Pacific, acquisita a novembre 2004. Ingram Micro evidenzia comunque il buon andamento delle vendite oltreoceano, soprattutto in Europa, il cui fatturato cresce del 10%. Ancora meglio sono andate le vendite in America Latina, con un balzo del 21% e nei paesi dell’Asia Pacifico, che hanno registrato una vera e propria esplosione, con un fatturato di 1.21 miliardi di dollari, equivalente a un incremento del 112%. L’incredibile crescita registrata in quei paesi, secondo Kevin Murai, presidente di Ingram Micro, è da attribuirsi all’acquisizione di Tech Pacific. Per l’ultimo trimestre del 2005, Ingram stima di poter raggiungere un fatturato di circa 7.75/8 miliardi di dollari, con profitti tra 78 e 84 milioni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore