In calo le vendite di pc in Europa occidentale

Network

Laumento dellultimo trimestre è stato il più basso degli ultimi quattro anni

Le vendite di pc nellEuropa Occidentale, nel trimestre chiuso con giugno, sono salite di appena l1%, la prima volta che accade da quattro anni a questa parte, periodo nel quale le crescite erano state sempre di almeno il 10%. I dati arrivati dallIdc, mostrano un calo nelle vendite dei desktop, un aumento leggero per i laptop e un aumento consistente per i server Intel. Gli analisti avvertono che anche per i prossimi mesi, ci si potranno aspettare vendite modeste, tendenza che potrebbe continuare anche per il prossimo anno. In ogni caso la tendenza di acquisto delle aziende, sembra spostarsi decisa in favore dei laptop che potranno avvantaggiarsi sempre più di reti wireless a basso costo. Kerine Paoli, analista di Idc, ha osservato che in molti mercati non si è ancora raggiunta la saturazione, specialmente nel settore mobile. Ma la questione sui margini di profitto rimane, soprattutto adesso che la concorrenza sul mercato si è fatta ancora più agguerrita. Analizzando i più grandi produttori, le performance migliori in Europa sono arrivate da Dell e Hewlett Packard anche se Compaq rimane il leader del settore. Su livello mondiale, la leadership invece è passata a Dell. Compaq, nellultimo anno, è passata da una percentuale del 16,6% a una del 17,4%, Dell da 8,9% a 10,1% e infine Hewlett Packard da 7,5% a 8,4%. In calo invece le vendite di Fujitsu Siemens scese dall8,9% al 7,9%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore