In causa la legge statunitense sulla pirateria digitale

AccessoriWorkspace

Sta per avere inizio negli Stati Uniti il processo che vede in causa il controverso DMCA

Dopo pi di un anno di scaramucce nelle aule giudiziarie, stato fissata la selezione della giuria a San Jose, California, per il processo contro la softwarehouse moscovita Elcomsoft. accusata di vendita illegale di programmi che consentono agli utenti di copiare e distribuire libri elettronici, protetti dal copyright. Si tratta del primo caso penale in cui si procede contro una compagnia in conformit alla legge sul copyright del 1998, il Digital Millennium Copyright Act. Il caso sar seguito con vivo interesse da softwarehouse, non ultime quelle operanti nel settore entertainment, che appoggiano la legge, e dai sostenitori della libert di espressione, secondo i quali troppo dura. La Elcomsoft accusata di vendere online strumenti per aggirare la tecnologia utilizzata e studiata da Adobe per impedire le copie illegali di libri elettronici. Il caso aveva suscitato grande interesse dal mese di luglio 2001, quando lFBI aveva arrestato un programmatore della compagnia, Dmitry Sklyarov, durante una conferenza hacker a Las Vegas, mentre questi stava parlando della tecnologia implementata dalla compagnia. In quel frangente, sia Dmitry Sklyarov che la compagnia erano stati accusati secondo il DMCA. Larresto aveva suscitato cori di protesta da parte di gruppi di difensori della liber despressione ed era nata la campagna Dmitry libero. I capi daccusa contro Sklyarov erano stati lasciati cadere in cambio di una sua testimonianza contro la compagnia. Si attende una vasta risonanza per questo caso che rappresenta il primo tentativo del governo statunitense di proteggere il copyright in un epoca di file sharing su internet e masterizzazione selvaggia a casa. Secondo il Digital Millennium Copyright Act distribuire strumenti che possono essere usati per eludere i controlli per il copyright su supporti digitali come libri elettronici, file musicali criptati e DVD un crimine. IL DMCA cura gli interessi che lindustria del software e dellintrattenimento ha verso la possibilit di impedire una diffusione della pirateria digitale. I sostenitori dei diritti dei consumatori e della libert di espressione sostengono che le prosecuzioni legali basate sul DMCA possono in realt impedire la ricerca sulla criptazione e altre attivit legittime. Laccusa asserisce che il software di Elcomsoft viola la legge in quanto la compagnia era consapevole di vendere un prodotto progettato per aggirare le protezioni. Da parte loro, gli avvocati della compagnia ribattono che non assolutamente in causa la violazione dellDMCA, che invece il governo sta travisando il significato della legge sul copyright digitale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore