In Cina dieci anni di carcere a un dissidente

Management

La lunga pena detentiva è stata comminata a un insegnate reo di aver espresso su Internet critiche verso il governo

La Cina torna di nuovo alla ribalta per le pesanti violazioni alla libertà di espressione in Rete. Un insegnate, reo di aver pubblicato su Internet opinioni critiche verso il governo, ha ottenuto dieci anni di carcere. È durissima la vita per i cyber dissidenti cines i: non solo sono sottoposti alla censura, ma rischiano anche il carcere per le opinioni espresse online.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore